Newsletter

RESCUE REMEDY 10ML
Move your mouse over image

RESCUE REMEDY 10ML

RESCUE REMEDY

Maggiori dettagli

7,28 €

In vendita!

-20%

9,10 €

» Aggiungi alla mia lista dei desideri

Modalità di pagamento accettate
Modalità di pagamento accettate

Free Google QRcode module from Mediacom87

901096560

10 articoli disponibili

RESCUE REMEDY Indicazioni I fiori contenuti nel Rescue sono: Rock Rose, per la crisi di panico, il terrore che paralizza; Cherry Plum, per la paura di perdere il controllo, fisico e mentale; Impatiens, per la forte agitazione interiore e l’impulso all’azione; Clematis per lo stordimento, il disorientamento, la sensazione di “essere lontano” dal proprio corpo (come avviene durante lo svenimento); Star of Bethlehem, rimedio “riequilibrante” contro lo spavento e il trauma, sbloccante quando si attiva una reazione di istintiva immobilità. La presenza di questo fiore in particolare, rende il Rescue Remedy molto utile soprattutto quando si ripresenta alla coscienza un trauma del passato del quale ancora non ci si è liberati e che genera sensazioni sgradevoli tutte le volte che viene rivissuto dal paziente. Il Rescue nasce come rimedio per stati acuti e di emergenza “spirituale”, quando viene meno l’equilibrio corpo-mente, e interviene su uno stato di disagio transitorio e provvisorio; la sua azione è una misura d’urgenza che si esaurisce una volta ripristinato l’equilibrio energetico. Quando lo stress non rappresenta solo una reazione temporane ma le risorse del corpo iniziano a venire meno fino alla cronicizzazione del malessere, non si è più in presenza di emergenza di uno stato transitorio; l’azione del Rescue, dunque, non sarà più sufficiente e il paziente dovrà essere trattato con una terapia mirata con l’utilizzo di fiori che lavorano sugli strati profondi della personalità.  Curiosità Il Rescue Remedy è una soluzione d’emergenza costituita da cinque fiori. La miscela, inizialmente composta da tre rimedi - Rock Rose, Clematis e Impatiens - fu sperimentata per la prima volta tra il 1933 e il 1934 sulla spiaggia di Cromer, in Inghilterra, un luogo vicino a quello dove Bach viveva e lavorava. Il medico inglese somministrò la miscela a due pescatori colpiti da un naufragio, dopo averli soccorsi. Applicò alcune gocce ripetutamente sulle labbra delle vittime che iniziarono a riprendersi; il più giovane, che era quasi assiderato e in preda ai deliri, cominciò a recuperare lucidità e a parlare e, dopo poco, riusciva già a stare seduto. Quando Bach completò l’opera dei 38 rimedi, negli ultimi due anni della sua vita ampliò a cinque i fiori della miscela aggiungendo due essenze: Cherry Plum e Star of Bethlehem. 

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Scrivi il tuo commento

27 Prodotti nela stessa categoria

Condividi la pagina